Modalità aereo: il ritorno di Fausto Brizzi

Dopo gli scandali sui presunti abusi sessuali che lo hanno travolto tra il 2017 e il 2018, il cineasta romano Fausto Brizzi torna dietro la macchina da presa con la commedia Modalità aereo.

Diego Gardini (Paolo Ruffini) è un arrogante e ricco imprenditore di vini. Alla vigilia di Natale si deve recare a Sydney, ma nel bagno dell’aeroporto di Roma dimentica il suo cellulare. Il prezioso smartphone, che contiene tutta la vita pubblica e privata dell’imprenditore, viene ritrovato da due addetti alle pulizie, Ivano (Lillo) e Sabino (Dino Abbrescia). Questi prima sfruttano la situazione con acquisti straordinari e feste esclusive, poi, quando Diego si ritrova tradito, solo e povero, scelgono di aiutarlo.

Modalità aereo è una commedia leggera e divertente. Molti sono i probabili rimandi alla vita personale del regista e alle sue recenti sventure. Attraverso Diego, Brizzi racconta tutto l’inferno che ha passato negli ultimi mesi: dagli insulti sui social alla solitudine, dalla diffamazione alla ritrovata fiducia nel valore dell’amicizia e della famiglia. 

E nelle note di regia dichiara: “È venuto fuori un copione romanticomico sull’importanza dell’amicizia, un tema che non affrontavo più da Notte prima degli esami e che quest’anno sento particolarmente mio. Un film per tutti, molto disneyano, con i buoni ed i cattivi, con una morale positiva”.

Se da un lato i personaggi sono ben caratterizzati, dall’altro il lungometraggio soffre di una sceneggiatura non sempre scorrevole. Alle carenze nella struttura narrativa si affiancano, poi, diverse sequenze di cattivo gusto, assolutamente superflue.

Scritto dal regista insieme a Paolo Ruffini e Herbert Simone Paragnani, il film prende spunto da una tematica molto attuale: la dipendenza dal cellulare, quella piccola scatola che cela i nostri più intimi segreti. Tematica sicuramente già affrontata anche in altre pellicole famose come Perfetti sconosciuti, ma sempre drammaticamente attuale.

Buone sono le interpretazioni: da un poliedrico Paolo Ruffini al nuovo affiatato duo comico formato da Lillo e Dino Abbrescia, fino alle figure femminili di Violante Placido e Caterina Guzzanti, rispettivamente nei panni di una hostess e della moglie di Ivano.

Modalità aereo è una commedia tutta italiana, piena di sentimenti buoni e genuini.

 

 

Anastasia Mazzia