MondoSpettacolo incontra i Blonde Brothers

I Blonde Brothers nascono artisticamente dalla una fusione musicale di due fratelli Luca e Francesco Baù.
Iniziano a scrivere canzoni in Italiano e Inglese sin dall’età di tredici anni, avvalendosi delle chitarre, il pianoforte e le loro voci.
Nel 2012, dopo un lungo percorso di musica Live nei locali del Veneto, durante il quale alternano brani propri a Cover, pubblicano il loro primo disco dal titolo “Lights and Shadows”, dove le luci e le ombre diventano metafora della vita, dell’amore e della società.
Nell’Estate del 2012 i Blonde Brothers vincono il concorso “Vociferando Festival” di Bologna, accedendo alle fasi finali del Festival delle Arti, invitati e premiati dal cantautore Andrea Mingardi.
Nel Marzo 2013 sono chiamati a presentare il disco “Lights and Shadows” a Melbourne in Australia in una serie di locali tra i quali il Veneto Club. Durante il tour Australiano vengono intervistati da Rete Italia Melbourne (radio che va in onda su tutta l’Australia, Nuova Zelanda, parte dell’Asia e in Tasmania) e da diverse radio nello stato del Victoria. Interviste che si possono trovare nel Web come molti altri Video “on the road” dell’esperienza Australiana.
A Settembre 2013 partecipano ad Area Sanremo con il brano “A lei”, dove si fanno notare dai vari produttori, discografici e professionisti del settore musicale.
A febbraio 2014 esce un nuovo Album dal titolo “Brucia”. Brucia come la realtà, come un amore, come un ricordo e come la passione che i due fratelli Baù nutrono per la Musica.

blobro2
A Maggio 2014, cantano e suonano all’Hey Joe, evento in Piazza Maggiore a Bologna.
A luglio 2014 vengono scelti al concorso nazionale “Wave Music Awards” come gruppo spalla ad alcuni Big della musica italiana come Alexia, Moreno ( vincitore di Amici 2013) Nathalie ( vincitrice di x-factor), Anonimo Italiano, suonando a Ostia, Fiuggi e in varie città del Lazio.
Nel frattempo pubblicano la canzone “Mamma Heya” con il Dj Aletanz fondendo la loro chitarra acustica e le loro doppie voci alla musica Dance.
A Settembre 2014 partecipano al Festival delle Generazioni a Firenze e suonando davanti a una giuria di esperti del settore come Mogol e Simone Cristicchi vincono una borsa di studio per il famoso CET, scuola fondata dal grande paroliere Mogol.
Ad Ottobre 2015 pubblicano in collaborazione con i The Dust Realm la colonna sonora di “The Path”, un viaggio musicale tra le foto di tre grandi artisti della fotografia naturalistica: Augusto Rigoni, Silvano Fabris e Gianluca Stella.
Nel Gennaio 2015 pubblicano un nuovo singolo dal titolo “Fly your mind” con musica di Alessandro Margozzi e testo dei Blonde Brothers e Gloria Bonaveri.
A Settembre 2015 i Blonde Brothers partecipano alla Borsa di Studio al CET di Mogol in Umbria, vinta al Festival delle Generazioni di Firenze.
A Novembre 2015 i Blonde Brothers sono tra i 16 finalisti di Amici Castings su migliaia di partecipanti.
Il 22 Gennaio 2016 è uscito il primo dei tre singoli arrangiati dal Produttore Enrico Kikko Palmosi, dal titolo “Feeling Blue”.
A Febbraio 2016 il singolo Feeling Blue è stato tra le prime 20 posizioni nella classifica Itunes Italiana per una settimana.
Il giorno 8 Aprile è uscito il loro singolo “Flying like a bird” scritta da Francesco e Luca Baù, in arte “Blonde Brothers” e prodotta in chiave electro-country presso gli studi di registrazione “Up-Music” da Enrico Kikko Palmosi.
“Flying like a bird” tratta il tema della libertà paragonandola al volo degli uccelli. Libertà di esprimersi attraverso la vera e propria identità, senza distinzioni di razza, etnia, colore e sesso. Il testo recita: “Puoi sognare la tua vita, rompere le sbarre della tua prigione, lo specchio nel quale ti guardi deve riflettere ciò che realmente sei senza una maschera”.

blobro3

Noi di Mondospettacolo abbiamo incontrato i Blonde Brothers per un’intervista.

Ciao carissimi, grazie per aver accettato la nostra intervista: come nasce il progetto artistico dei Blonde Brothers?

Grazie mille a Voi per intervistarci e per dare spazio alle nostre parole e alla nostra musica. Il progetto Blonde Brothers nasce dalla fusione “musicale” di due fratelli, Luca e Francesco Baù, entrambi cantanti e chitarristi. Sul divano di casa abbiamo iniziato a comporre le prime melodie, alle quali associavamo delle poesie. Sempre per divertimento e giocando con la musica abbiamo scritto così il primo Album: Lights and Shadows, dando poi spazio al secondo: Brucia, ai singoli: Mammaheya, Fly your mind, Feeling Blue e Flying like a bird.

La vostra passione per la musica è nata molto presto…

Si la nostra passione per la musica è nata tra i banchi di scuola. Molti amici ci hanno accompagnato nel percorso, tra concerti live e studi di registrazione, ma cerchiamo sempre di mantenere viva l’emozione degli inizi, come un fanciullo che si approccia per la prima volta al suo mondo.

Torniamo al presente e parliamo del vostro nuovo singolo, che sta andando benissimo: Flying like a bird…

La musica ti sorprende sempre e noi ci lasciamo sorprendere. Quando si crede in qualcosa, qualcosa di bello accadrà. Il singolo Flying like a bird è un brano arrangiato da Enrico Kikko Palmosi in chiave electro-country, tratta il tema della libertà, paragonandola al volo di un uccello. Libertà di esprimersi attraverso la vera e propria identità, senza distinzioni di razza, etnia, colore e sesso. Il testo recita: “Puoi sognare la tua vita, rompere le sbarre della tua prigione, lo specchio nel quale ti guardi deve riflettere ciò che realmente sei senza una maschera”.

blobro4

Perché la scelta di cantare in inglese?

Abbiamo iniziato a cantare in Inglese nel primo Album “Lights and Shadows”, seguito poi da un Album in Italiano interamente in Italiano. Tutte le produzioni al momento sono in due lingue: Inglese e Italiano. Questo per rispettare due lingue stupende e per comunicare e far capire la nostra musica e i nostri messaggi al meglio.

Blonde-Brothers-Buzzanca-fotografo-32

Come facciamo a seguirvi? Dateci tutte le coordinate…

Sul nostro sito www.blondebrothers.com trovate tutte le nostre informazioni e i nostri contatti. Cerchiamo di essere molto attivi nei Social: sulle pagine Facebook, Instagram, Twitter, Snapchat e Youtube dove potete trovare tutti i nostri Video ufficiali.
Continueremo a farvi sentire nuove canzoni, che sono il motore per comunicare ciò che abbiamo nel cuore e attorno a noi. Abbiamo molte canzoni in cantiere e molte altre già pronte da far uscire. Continuiamo però a scrivere perché non si sa mai quando arriva l’ispirazione.

Siamo in chiusura: lasciate un messaggio ai lettori di Mondospettacolo…

La musica come tutta l’arte ti dà l’opportunità di vedere oltre e di scoprire nuovi mondi e modi per emozionarsi, seguitela sempre e ascoltatela in profondità perché parla il linguaggio segreto della vita e del cuore. Sostenete la musica originale proprio come fa MONDOSPETTACOLO! Grazie sin da ora!

Ilaria Grasso