Mondospettacolo incontra il cantautore, regista ed attore Marcello Romeo

marcello-romeo-2

Mondospettacolo incontra il cantautore, regista ed attore Marcello Romeo, che ci parla del suo amore per la musica e dei suoi progetti artistici per il futuro prossimo.

Ciao Marcello, benvenuto su Mondospettacolo: il cantautore, il regista e l’attore, in che modo convivono nella tua persona?

Con l’avanzare dell’età può capitare di convivere con più situazioni ….. io ho iniziato fin da piccolo a suonare il piano e di conseguenza mi sono cimentato a creare musiche (intorno ai 15-16 anni) per spettacoli e recital simil musical. Poi l’ambiente musicale di Bologna mi ha portato al club 37(divenuo in seguito i Hobbyone) e per 12 anni i sono stato il pianista e direttore artistico del club . Il 37 era un club storico della Bologna notturna frequentato da artisti e attori dove ci si poteva alternare su un palco con un piano ed una chitarra . Per me una scuola incredibile. Poi sono arrivate le collaborazioni, le produzioni discografiche, la collaborazione alla colonna sonora al film La finestra di Alice , l’album SMOOTHY JAZZ etichetta IRMA RECORDS con Massimo Greco storica tromba e flicorno di Zucchero, anche l’album LA BOTTEGA DEI PASTICCI con la casa discografica CATSOUND (che contiene il brano Via Zamboni 33, quello del video omonimo di KRIMIK PRODUZIONI di CineOttoveggio)  e infine la collaborazione con Open Digital Studio di Vasco e soprattutto la grande opportunità di esordire con format di Musica in teatro proprio al Teatro del Navile di Bologna di Nino Campisi, dove si respira ancora la magia di Lucio Dalla.

Cosa rappresenta la musica per te?

La musica è la colonna sonora della vita, alcune volte è un tappeto di sottofondo , altre volte è il motivo principale. Altre volte è l’unico mezzo che ti permette di tornare indietro nel tempo, esattamente a quelle senzazioni lì, dove le avevi lasciate….

Sei direttore artistico del Voxyl Voice Festival (2015), del format le Canzoni Sussurrate (2015), e del format Musica in Teatro “Le Note del Cuore” (2016): parlaci di queste attività così impegnative in cui sei coinvolto…

In novembre parte la nuova stagione teatrale al Teatro del Navile a BOLOGNA in pieno centro, sotto la casa di Lucio. Il proseguimento de Le note del cuore è appunto il format nuovo dal titolo CUORE DI VINILE. Porto sul palco le canzoni più significative e di nuovi cantautori insieme alle loro storie e ai loro sogni. Naturalmente portrò sul palco anche i miei brani del mio prossimo lavoro discografico. Con me sul palco i mitici cantautori Marco Belluzzo (Bovolone VR) e GianLuca Naldi (Bologna) che mi accompagnano anche quest’anno un questa avventura

Fare musica negli anni 70 ed oggi: cosa è cambiato? Quanto conta sostenere i giovani talenti?

Purtroppo il karaoke nelle pizzerie e nelle piazze ha rovinato quanto avevamo faticosamente creato . Poi ci si sono messi di mezzo anche i talent bruciacantanti bruciatalenti Cambiato tutto purtroppo . Io sto tentando di ricostruire. Partendo dall’ANTITALENT .

marcello-romeo-3

Progetti per il futuro prossimo…

Un brano a San Remo portato da un giovane talento Emil Spada. Questo brano lo abbiamo registrato negli studi di Vasco Rossi, e curato in maniera maniacale e particolare…. L’obiettivo è quello di registrare e produrre sempre nello studio nel 2017 il nuovo album da cantautore.  Attualmente è uscito solo un brano cantato da me e Denise Turrini L’ESTATE E’ GIA’ QUI …ancora in classifica MEI ed in classifica AIR PLAY. Quindi buoni presupposti per gli altri brani che verranno…

Come fare per rintracciarti e per seguirti?

Scrivendomi a romeoghibli@gmail.com seguendomi sulla pagina facebook marcello romeo e sul mio profilo fb Marcello Romeo. Ho anche un sito web marcellorome.net

Siamo in chiusura, carissimo Marcello: lascia un messaggio ai giovani cantautori…

Ci sono attualmente in Italia favolosi cantautori fuori dal circuito promozionale dei soliti network. Al Navile si alternano presentando un brano e la loro storia. Se mi seguite sarete sempre al corrente di tutte le novità. Grazie a tutti voi e a Mondospettacolo!

ILARIA GRASSO