Mondospettacolo incontra Lea Borniotto, regista dell’horror Custodes

Giovanissima cineasta genovese, Lea Borniotto è attualmente al lavoro sulla post-produzione del suo cortometraggio Vindex Flamma, interamente girato sul territorio toscano con alcune riprese effettuate presso il Museo della tortura e dell’inquisizione di San Gimignano.

Un cortometraggio fantasy dark mirato a denunciare le traversie e le persecuzioni che le donne hanno subìto durante il periodo medievale e, in particolare, i femminicidi dell’epoca, giustificati attraverso l’assurda e maschilista “caccia alle streghe”.

Ma è nel 2020 che è iniziata l’avventura dietro la macchina da presa per la Borniotto, che in appena due anni di attività ha già messo in piedi quasi dieci lavori, tra videoclip e short.

Parlando di questi ultimi, ricordiamo Innermind, diretto insieme alla sorella Vera, co-regista anche di Their voice, firmato da entrambi con Edoardo Nervi.

L’Edoardo Nervi che, direttore della fotografia, al fianco delle due si è occupato anche della regia della mini-serie Space misadventures e del lungometraggio Custodes, disponibile sulla piattaforma di streaming HODTV, interamente dedicata al cinema horror.

Custodes vede protagonista la stessa Lea nei panni di una giovane donna che accetta un lavoro all’interno di un’antica dimora, ignara di trovarsi di fronte ad un oscuro segreto legato alla sua famiglia.

Un’opera immersa in cupe atmosfere gotiche per rievocare una tipologia di Settima arte della paura che in Italia non si pratica più, ormai, da molti anni, se escludiamo qualche raro esempio rappresentato da fatiche di Pupi Avati quali Il nascondiglio e Il signor Diavolo.

Un’opera che include nel cast anche la già citata Vera, oltre a Stefano Quatrosi, Gianluca Iacono, Elisabetta Spinelli, Lorenzo Crovetto, Eleonora Manca, Maurizio Nervi e Alessandro Bocca.

Proprio per parlare di Vindex Flamma Custodes, abbiamo incontrato Lea Borniotto a Roma, dove ci ha concesso la videointervista che potete visionare qui sotto.

 

 

Francesco Lomuscio