Mondospettacolo intervista il regista Loris Comelli e l’attore Fiore D’aniello

Hanno presentato al Vespertilio Awards Prima Edizione il loro Ammazzacaffè. Ecco chi sono Loris Comelli e Fiore D’aniello, due giovanissimi talenti dell’indie Made in Italy ai quali auguriamo tutto il successo possibile!
Loris Comelli nasce in Brasile il 16 giugno del 1995. Viene adottato e ha vissuto in provincia di Pavia fino a pochi anni fa. Ha intrapreso gli studi classici e si è laureato in Comunicazione e successivamente in Cinema e Televisione. Attualmente vive a Milano dove si è trasferito per lavoro: è in Mediaset dal 2019 e ha lavorato prima nella redazione cinema del TG5 e poi nelle redazioni di tutti i TeleGiornali. Il cinema è la sua passione, ha all’attivo già alcuni corti prodotti inizialmente con l’università e poi da se stesso. Il suo corto precedente, Vera, ha vinto il premio alla miglior colonna sonora al Varese Film Festival lo scorso anno. Ha lavorato anche nel teatro come regista di tre spettacoli teatrali tra il 2017 e il 2020. Ora sta mandando ai festival questo film Ammazzacaffè che spera davvero possa ottenere qualche premio. Ha però già in cantiere un prossimo progetto, un cortometraggio sociale sulle prostitute vittima di violenza dal titolo Lover Boy.
Il regista Loris Comelli
Fiore D’aniello, 24 anni, nasce ad Aversa, provincia di Caserta. Inizia con il teatro amatoriale della sua città dal 2013 al 2020 tra musical e spettacoli napoletani. Dal 2015 entra nel mondo del cinema, per lui molto più bello del teatro e fa la sua prima comparsa in Gramigna – Volevo una Vita Normale, del regista Sebastiano Rizzo, e poi sempre comparse fino al 2020 con il film di Mario Martone Qui rido io. Nel 2021 ottiene un piccolo ruolo in un altro film campano, ancora in uscita, Amore Postatomico di Vincenzo Caiazzo. Sempre nel 2021 ottiene il suo primo ruolo da protagonista nel corto Ammazzacaffè di Loris Comelli. Durante le comparse che ha fatto era comunque sempre protagonista dei suoi cortometraggi amatoriali, infatti scrive anche delle storie, e crea dei video che poi pubblica sui social, ma per inserirli anche nel suo portfolio artistico e inviare a qualche regista per farsi notare: è stato così che lo ha scoperto Loris, tramite un suo video postato su un gruppo Facebook di attori.
L’attore Fiore D’aniello