Nuovo Cinema Paradiso diventa una serie tv

Diventa una serie tv Nuovo Cinema Paradiso, il lungometraggio di Giuseppe Tornatore vincitore del Premio Oscar come miglior film straniero nel 1990.

Sarà diretta e sceneggiata dallo stesso regista siciliano e prodotta da Bamboo Production, la nuova società fondata da Marco Belardi (nella foto al centro).

Ad annunciarlo a Variety è stato lo stesso produttore: “La serie, che si comporrà di sei puntate da cinquanta minuti ciascuna, racconterà la stessa storia del film ma in forma ampliata con diversi filoni narrativi”. Belardi ha anche aggiunto che Giuseppe Tornatore è attualmente al lavoro sul trattamento e sull’episodio pilota con l’idea è di avviare le riprese in breve tempo per una eventuale consegna del progetto nel 2023.

Nella serie tv saranno raccontati i retroscena delle vite dei personaggi principali creati da Tornatore e che abitano l’immaginario villaggio siciliano di Giancaldo, dove è ambientato Nuovo Cinema Paradiso. I temi che si intrecceranno nella serie saranno gli stessi del film: la solidarietà di un amico, il sesso come tabù, la forza di una madre, i trasferimenti forzati, le fughe e le marcate differenze sociali. L’intento è quello di fornire uno spaccato della generazione italiana del secondo dopoguerra e della spinta a ripartire di quegli anni, intrecciati alla passione per il cinema.

La serie tratta da Nuovo Cinema Paradiso è uno dei tanti progetti di respiro internazionale già messi in cantiere da Bamboo Production, società che mette a frutto la ventennale esperienza di Marco Belardi, già produttore di alcuni dei maggiori successi cinematografici e televisivi italiani degli ultimi anni con Lotus Production, da lui stesso fondata nel 2004 e acquisita nel 2014 da Leone Film Group: tra i tanti Immaturi e Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese (entrato nel Guinness dei primati come film con più remake in assoluto nella storia del cinema), La pazza gioia di Paolo Virzì, A casa tutti bene e Gli anni più belli di Gabriele Muccino.

Marco Belardi ha anche annunciato un accordo con Netflix che comprende la produzione di film originali per la piattaforma e l’acquisizione da parte di Netflix dei diritti di streaming di altri tre film prodotti da Bamboo Production. Il produttore ha poi anticipato a Variety altri progetti in sviluppo: una serie TV per la RAI sul cantautore Franco Califano, una serie per Sky sulla mafia milanese degli anni Settanta, spin-off della docuserie Sky Original La Mala. Banditi a Milano, che Bamboo Production sta sviluppando con Mia Film, e il progetto Generazione Z sul neonazismo e il fascismo di oggi, scritto dallo storico e scrittore italiano Antonio Scurati.