Piccole avventure romane: Paolo Sorrentino celebra la Rinascente

In occasione del primo compleanno dell’apertura della Rinascente in via del Tritone  a Roma, il regista premio Oscar Paolo Sorrentino ha presentato alla stampa il suo cortometraggio Piccole avventure romane.

“Più di uno spot e meno di un film”, così lo ha definito il regista stesso.

È notte nella capitale e un fotografo si appresta a fare un servizio fotografico nello splendido scenario del Colosseo. Per un problema tecnico è costretto a lasciare i fotomodelli in lingerie, che iniziano a vagare per via Cavour, piazza di San Pietro in Vincoli, via degli Annibaldi, Fontana di Trevi e via del Tritone. I bellissimi fotomodelli, arrivati alla Rinascente, potranno vestirsi e ammirare il sole sorgere sull’affascinante città eterna.

Piccole avvenire romane, in realtà, non pone solo l’accento sulla bellezza sfavillante e lussuosa del Flag Store, ma evidenzia anche l’abbandono in cui versa la città da molti anni. Così, non mancano strade transennate, sporcizia, corone funerarie a fronte della stupefacente bellezza dei monumenti storici, silenziosi e quasi attoniti difronte al degrado urbano.

Il progetto originario, però, era ben diverso, come ha affermato lo stesso regista: “Volevamo mostrare una città notturna molto più scoppiettante. Si svolgeva su via Veneto e non so dove altro. Soprattutto era più allegra. …Poi il corso degli eventi mi ha portato a modificare un po’ l’idea e a mostrare una città un po’ più morente. Per questo ci sono i ragazzi che portano le corone funebri”.

La scelta, come ha dichiarato l’amministratore delegato della Rinascente, non poteva che ricadere su Sorrentino, che ha osservato: “Probabilmente hanno pensato a me perché ne La grande Bellezza si raccontavano gli ultimi disperati rantoli di felicità di questa città…”.

Il regista ha rivelato anche che il suo rapporto con la Rinascente è legato alla sua infanzia: “Da bambino, a Napoli, la Rinascente era un luogo mitico. Lo racconta anche il grande Luciano De Crescenzo in Così parlò Bellavista. Era il grande magazzino per eccellenza. Andarci era un appuntamento con la gioia. Almeno quando mio padre decideva di portarmici, cosa che accadeva una volta ogni secolo…”.

Piccole avventure romane è visibile online sul sito della Rinascente e sugli schermi delle vetrine dello store romano di via del Tritone fino a fine Ottobre 2018.

 

 

Anastasia Mazzia