Santi Scarcella incanta nel ritorno all’Alexanderplatz di Roma

Periodo magico per il maestro Santi Scarcella, che, dopo aver ricevuto l’InTaste Excellence Award al Festival di Venezia e dopo il concerto sold out al Teatro Antico di Taormina, torna ad incantare anche la Capitale.

Il grande compositore di musica jazz si è esibito nello storico Alexanderplatz Jazz Club di Roma, il più antico d’Italia e unico locale italiano nella top 100 dei migliori locali jazz al mondo, con un concerto piano voce di un’ora e mezza.

Le mani sono andate veloci sulla tastiera del musicista, che ha regalato un repertorio variegato partendo da Renato Carosone e Tenco fino ad arrivare allo storico Nessun Dorma in chiave Jazz e all’immenso Pino Daniele.

Un viaggio partito dall’America, con omaggi a grandi come Duke Ellington, fino all’Italia, reinterpretando alcuni dei classici più belli della nostra storia musicale, ma durante il quale ha anche proposto sue composizioni in siciliano: da Signure fammi na grazia accompagnato dagli applausi e le urla del pubblico fino a Parru cu tia, eccezionalmente esibita al piano e non con la chitarra. Altri grandi classici come Tra Sabbia e Neve e Tramonti di Sicilia, due brani dedicati alla sua isola natia.

Un concerto emozionante, in cui il maestro Santi Scarcella ha intrattenuto il pubblico scherzando e dialogando spesso con i presenti. Hanno preso posto in platea anche la leggenda del jazz messicano Israel Varela, recentemente impegnato in un concerto omaggio a Frida Khalo e con cui il musicista siciliano ha già collaborato più volte in passato, e il produttore direttore artistico di Jazz’Amo Alfonso Stagno. Il maestro Santi Scarcella continuerà ora un tour in tutta Italia con prossime tappe il 18 ottobre a Trieste in Piazza Verdi e il 25 a Lecco.