Serata Verdone su Cine34 con Al lupo al lupo e In viaggio con papà

Cine34 dedica la prima e la seconda serata a Carlo Verdone. Si inizia alle 21 con Al lupo al lupo (1992) e si prosegue alle 23,35 con In viaggio con papà (1982).

Al lupo al lupo è un film del 1992 diretto ed interpretato da Carlo Verdone, affiancato nel cast da Francesca Neri e Sergio Rubini. Il film è uno dei più autobiografici di Carlo Verdone. Nella pellicola infatti il regista e attore interpreta Gregorio (suo secondo nome), primo di tre fratelli, con Vanni e Livia. Anche nella realtà Carlo è primo di tre fratelli, con Luca e Silvia, più piccoli di 3 ed 8 anni. Nel film il padre si chiama Mario (Sagonà), proprio come Mario Verdone, papà di Carlo, Luca e Silvia. Nei primi giorni successivi la misteriosa scomparsa del padre, i tre figli scoprono un biglietto in una sua giacca in cui è scritto che riceverà un importante premio a Siena (al quale però non si presenterà). Si tratta di un episodio accaduto realmente, infatti Mario Verdone vinse il premio dell’Accademia Chigiana di Siena del 1948 per il libretto dell’opera lirica Il vecchio geloso di Carlo Savina. Con Carlo Verdone, Sergio Rubini, Francesca Neri, Barry Morse.

Trama
Dei tre fratelli, Vanni (Rubini) è sempre stato il più affidabile. Ora infatti è un affermato pianista, a differenza di Gregorio (Verdone) che aveva iniziato a suonare il violino, ma oggi fa il dee jay. Vanni si accorge a un certo punto che il loro padre è scomparso. Contattata Livia (Neri), loro sorella, i tre si mettono in giro per la Toscana alla ricerca del babbo scomparso.

In viaggio con papà è un film del 1982 diretto da Alberto Sordi, con Carlo Verdone e Alberto Sordi. Nonostante il film sia stato girato soltanto nel 1982, il progetto dello stesso ha origini lontane: inizialmente infatti Alberto Sordi aveva pensato di girare questa pellicola insieme a Vittorio De Sica, dove il primo avrebbe interpretato il ruolo del figlio ed il secondo quello del padre. Ma per motivi non precisati, tale progetto non andò mai in porto e così anni dopo Sordi, che voleva comunque realizzare questo film, virò su Carlo Verdone, proponendogli il ruolo che avrebbe dovuto interpretare lui. Secondo quanto dichiarato da Carlo Verdone, durante le riprese del film, furono diverse le scene da lui stesso improvvisate e che, il più delle volte, Alberto Sordi decise di tenere ed inserire nel montaggio definitivo. Con Alberto Sordi, Carlo Verdone, Edy Angelillo, Tiziana Pini, Giuliana Calandra, Ugo Bologna, Angelo Infanti, Victoria Zinny.

Trama
Il padre si chiama Armando ed è un inguaribile dongiovanni, nonché un affarista senza scrupoli, che cerca di far soldi a ogni costo. Cristiano è il figlio, timido, scottato da esperienze sentimentali finite male, ecologista destinato a disilludersi amaramente. In viaggio insieme, i due mondi dapprima si scontrano, ma poi Cristiano dimostra di aver imparato anche troppo bene le lezioni di papà.

Luca Biscontini