Small foot – Il mio amico delle nevi: il film d’animazione con le voci di Lodovica Comello e Lorenzo Licitra

Small foot – Il mio amico delle nevi è il nuovo lungometraggio animato della Warner Bros.

Sulla cima di una montagna innevata e isolata dalle nubi vive un felice villaggio di yeti, o big foot, come sono noti nella tradizione americana. Questi strani esseri delle nevi conducono una vita serena, convinti di essere soli al mondo, ignorando l’esistenza degli esseri umani, da loro creduti solo una leggenda e chiamati “Small foot” (ossia piccoli piedi).

Migo, uno yeti coraggioso, per amore della conoscenza scende a valle nel mondo umano e fa amicizia con Percy Patterson, un documentarista in cerca di scoop. La strana accoppiata risale le pendici del monte per rendere noto a tutto il villaggio che sotto i loro piedi esiste un mondo da scoprire. Ma gli esseri umani non sono tutti amichevoli come Percy e sanno essere anche molto pericolosi.

Small foot – Il mio amico delle nevi è tratto dal libro per bambini Yeti tracks di Sergio Pablos, creatore del fortunato franchise di Cattivissimo me.

Il film è diretto da Karey Kirkpatrick (La gang del bosco) e animato dalla Sony Pictures Imageworks.

Ma i finanziamenti arrivano nientemeno che dalla Warner Bros, facendone così un film che parla nel simpatico linguaggio “looney”.

Molte cose rimandano all’universo dei Looney Tunes, dalle classiche gag stile Wile Coyote alle accattivanti fattezze degli yeti, che ricordano da vicino Gossamer, il buffo personaggio warneriano dotato di soli occhi, bocca e una folta pelliccia (rossa nel suo caso). Senza parlare del fatto che, sempre tra i personaggi animati della Warner, negli anni Sessanta era stato creato Hugo, l’Abominevole Uomo delle Nevi (pellicciona bianca e naso blu), protagonista di alcune avventure con Bugs Bunny e Duffy Duck.

Ma, se da un lato il film guarda a queste vecchie glorie, dall’altro cerca di aggiornarsi ai tempi moderni, citando spesso e volentieri il disneyano Frozen, nella speranza, forse, di ricalcarne lo strasuccesso.

Non badando a spese, in originale i protagonisti di Small foot – Il mio amico delle nevi hanno voci famossissime: il protagonista Migo è doppiato dall’attore Channing Tatum. La controparte femminile Miki ha la voce della cantante Zendaya. A loro si affiancano il conduttore James Corden (Percy), l’attore Danny DeVito (Dorgle) e il giocatore di basket Le Bron James (Ganghi).

Anche in Italia abbiamo affidato il doppiaggio dei personaggi principali a voci famose come i cantanti Lodovica Comello (Miki) e Lorenzo Licitra (Migo). Mentre gli Youtubers I Me Contro Te prestano le loro voci a Brenda e Thorp.

La leggenda di big foot è molto amata in America del Nord (Canada e USA) e non è certo la prima volta che un film di animazione si approccia all’argomento. Sebbene, forse, rimanga imbattibile la caratterizzazione del big foot della Pixar in Monsters & co., con Small foot – Il mio amico delle nevi ci troviamo di fronte ad un godibile intrattenimento che parla a grandi e piccini.

L’estetica pelosa e “morbidosa” degli yeti incontrerà le gioie dei bambini, mentre le tematiche serie sull’importanza della conoscenza, che è potere e sveglia le masse, vengono incontro al pubblico di grandi. Così come gli importanti messaggi  antirazzisti e antibracconaggio, leitmotiv che percorre tutto il film.

Ma la cosa migliore rimane la sottile eppure pungente critica alle moderne attitudini sociali. Small foot – Il mio amico delle nevi punta espressamente il dito contro quella presunta e insensata autorealizzazione che gli utenti dei social sentono di poter raggiungere tramite il numero di like che riescono ad accaparrarsi.

Tra selfie e video in diretta, il percorso morale del personaggo di Percy si fa monito contro l’utilizzo malsano dei social media.

Si spera quindi che Small foot – Il mio amico delle nevi riesca, oltre che a divertire, a trasmettere un forte messaggio educativo ai bambini.

 

 

Giulia Anastasi