Stasera in tv Batman – Il ritorno di Tim Burton

Stasera in tv su Twenty Seven alle 23,10 Batman – Il ritorno (Batman Returns), un film del 1992 diretto da Tim Burton, sequel di Batman del 1989. Soggetto e sceneggiatura si basano sul personaggio creato da Bill Finger e Bob Kane. Ad interpretare Batman viene chiamato di nuovo Michael Keaton, mentre Danny DeVito è il Pinguino, Michelle Pfeiffer è Catwoman e Christopher Walken è Max Shreck, antagonista secondario del film. Batman – Il ritorno fu un successo sia commerciale, sia di critica, ma suscitò alcune controversie per i toni cupi. Il film ricevette alcune nomination agli Oscar, ai BAFTA, agli MTV Movie Awards e ai Saturn Award. Con Danny DeVito, Michael Keaton, Michelle Pfeiffer, Christopher Walken, Michael Gough, Michael Murphy, Cristi Conaway, Andrew Bryniarski.

Trama
È Natale a Gotham City. La popolazione si appresta a festeggiarlo ascoltando il tradizionale discorso delle autorità, quando la festa viene rovinata dagli uomini del “Pinguino”. Questa mostruosa creatura, cresciuta nelle fogne dopo essere stato abbandonato in fasce da genitori terrorizzati, è il sovrano incontestato del mondo sotterraneo di Gotham. Ora vuole impadronirsi di tutta la città; per questo vuole ottenere la complicità di Max Schreck, perfido magnate senza scrupoli. Sulla strada di questo spregevole complotto irrompe Batman. Entra poi in azione una nuova eroina supersexy: Catwoman.

“Per il secondo capitolo della saga di Gotham City, Tim Burton sceglie di omaggiare esplicitamente l’espressionismo tedesco, attraverso le scenografie cupe e oblique firmate da Bo Welch. Il travestimento del Pinguino, inoltre, ricorda quello del Dottor Caligari, mentre il personaggio di Max Schreck, alleato dei cattivi, cita direttamente il protagonista del Nosferatu – Il vampiro di F.W.Murnau (1922). Ancora più oscuro, se possibile, del capitolo precedente, Batman – Il ritorno è un’affascinante celebrazione della diversità burtonesca. Il Pinguino è un cattivo che fa più tristezza che paura, condannato all’infelicità dal suo corpo deforme, ma in fondo bisognoso solo d’amore: da segnalare l’incantevole incipit in cui viene abbandonato ancora in fasce al suo (tragico) destino. Catwoman, bellissima paladina dell’ambiguità dalle movenze feline, stretta in un memorabile costume di pelle nera, trasmette una carica erotica tutt’altro che trascurabile. Per una volta, in un film di supereroi, non si sa da che parte stare. Per molti superiore al primo capitolo, Batman – Il ritorno rappresenta un compendio ideale di tutta la poetica di Tim Burton”.
(LongTake)

 

 

Luca Biscontini