Stasera in tv Il postino suona sempre due volte, con Jack Nicholson

Stasera in tv su iris alle 21 Il postino suona sempre due volte (The Postman Always Rings Twice), un film del 1981 diretto da Bob Rafelson e tratto dal romanzo omonimo di James M. Cain. Il film è un remake del precedente hollywoodiano Il postino suona sempre due volte del 1946, diretto da Tay Garnett con protagonisti Lana Turner e John Garfield, tratto dallo stesso soggetto. In precedenza, il romanzo era stato girato anche come Le Dernier Tournant (L’ultima svolta) di Pierre Chenal in Francia nel 1939 e come Ossessione di Luchino Visconti in Italia nel 1943. È stato presentato fuori concorso al 34º Festival di Cannes. Con Jack Nicholson, Jessica Lange, John Colicos, Michael Lerner, Anjelica Huston.

Trama
Durante gli anni Trenta, in un posto di ristoro per camionisti gestito da Mich e dalla moglie Cora, capita Frank, un vagabondo. Dopo non molto tempo Frank e Cora diventano amanti e, spinti dalla passione, decidono di attuare un’idea criminale: uccidere il marito di lei per potersi godere l’assicurazione.

Quarta trasposizione del romanzo di James M. Cain. Questa volta Cora e Frank hanno le fattezze dei due divi hollywoodiani, Jessica Lange e Jack Nicholson. Frank è un poco di buono sempre in giro per l’america con l’autostop. Quando per puro caso si ferma in un ristorante-pompa di benzina gestito da un greco, Nick, decide di restare e lavorare come meccanico. La sua attenzione si è posata sulla moglie di Nick, la bellissima Cora, donna infelice e intrappolata in una relazione con un uomo più vecchio di lei. I due iniziano una relazione segreta alle spalle del marito ma ben presto capiscono che l’unica via per essere davvero felici – fuga a parte, comunque tentata ma scartata – è quella di uccidere Nick e gestire loro il locale. Un primo tentativo maldestro va male, ma si può sempre ritentare.

Eccellente noir con tutti gli elementi classici del genere. C’è la femme fatale, il crimine, la notte amica e consigliera, il perito dell’assicurazione, il ricatto. Con Il postino suona sempre due volte, Rafelson non rinuncia al suo sguardo critico, svelando il lato oscuro dell’essere umano e, di riflesso, della società statunitense. Frank Chambers insegue il sogno americano (come in Cinque pezzi facili, del 1970, sempre di Rafelson e con Nicholson protagonista), ma pian piano la sua avventura si trasforma in un incubo a tutti gli effetti. A tratti prolisso, il film risulta ugualmente riuscito, coinvolgente e privo di difetti. Jessica Lange è perfettamente in parte, mentre Nicholson gioca di maniera e ricalca alcune sue celebri interpretazioni precedenti.

 

 

Luca Biscontini