The secret – Le verità nascoste: giustizia e vendetta nel thriller di Yuval Adler

The secret – Le verità nascoste s’immerge alla fine anni Cinquanta in una tranquilla cittadina americana. Maja, (Noomi Rapace) sopravvissuta agli orrori della guerra ed emigrata dalla Romania, prova a lasciarsi il passato alle spalle e a costruire un’esistenza serena con suo marito Lewis (Chris Messina), medico del paese, e suo figlio Patrick.

La serenità però non dura molto. Un giorno la donna incontra in un parco un operaio (Joel Kinnaman) della vicina raffineria e, in lui, riconosce il soldato nazista che ha stuprato e torturato lei e sua sorella. Maja riprecipita nell’incubo, riaffiorano i ricordi dell’Olocausto e in lei si fa piano piano strada il bisogno di riscatto dalle violenze subite.

La donna reagisce, segue il suo presunto carnefice e, alla fine, lo sequestra per farsi giustizia. Inevitabilmente, tutte le verità tenute nascoste a suo marito tornano a galla e trascinano i personaggi nel vortice di una tremenda resa dei conti.

The Secret – Le verità nascoste ha come sfondo la macchia dell’Olocausto che riaffiora, seppur in modo appena accennato, nei ricordi e negli incubi che affliggono la protagonista. Ma, tutt’altro che storico, il film diretto da Yuval Adler ruota attorno ad un inguaribile dramma interiore che fa oscillare Maja tra desiderio di vendetta e l’alternativa impossibile del perdono.

Il regista indaga le conseguenze di un trauma violento, scegliendo la strada provocatoria del dubbio che si insinua lungo tutta la storia. Maja e suo marito mettono in scena un processo al presunto colpevole, tenendo l’ex-soldato legato in cantina e facendo di tutto per far confessare una verità che lui non accetta. E, ogni volta che i due giudici sembrano sul punto di scoprire quella verità, le parole del condannato fanno riemergere il dubbio sulla sua possibile innocenza.

Alla fine, in un gioco malato di giustizia fai da te, i ruoli di vittima e carnefice si ribaltano. Tutto si copre di una patina di falsità che avvolge una vita dove nessuno è quello che sembra.

 

 

Valeria Gaetano