UNO DEI MILLE DI BATTISTA REINERO : CAVOUR MAFIOSO VS GARIBALDI REPUBBLICANO

unodeimille
Dopo anni passati tra la polvere degli Archivi di Stato di Torino e Genova, Battista Reinero ci racconta l’altro Risorgimento.
E’ uscito in questi giorni nelle librerie il suo capolavoro storiografico ” UNO DEI MILLE ” edito da Zona.
Reinero non formula tesi, ma utilizza i documenti originali per dimostrare come Cavour fosse contrario alla spedizione dei Mille. Un parere di Cavour sui garibaldini si trova in una lettera datata Torino 12 maggio 1860 indirizzata al Nigra ambasciatore a Parigi.
Il libro chiarisce con i documenti dell’epoca la dicotomia tra le manovre dei palazzi sabaudi e l’idealismo di 1089 uomini pronti a unire l’Italia in una repubblica. Il ritratto che ne emerge dice che i Mille erano davvero gente del popolo, lavoratori pieni di speranza.     Il successo editoriale di Battista Reinero che ha già superato ogni previsione di vendita è disponibile su Mondadoristore.
Giovanni Spada