Valentina D’Agostino: quando sono sul set l’emozione e la gioia sono sempre grandissime!

Valentina D’Agostino è la bravissima e bellissima attrice protagonista del nostro editoriale di oggi.

La stiamo vedendo in questi giorni nel divertentissimo film di Guido Chiesa “Cambio Tutto”, ovviamente non voglio spoilerare e quindi vi consiglio di vedervi il film su Amazon Prime Video. Ma Valentina D’Agostino ha raggiunto la notorietà grazie alle tantissime serie televisive che l’hanno vista protagonista, le ho chiesto di raccontarmi che cosa ha provato sui vari set.

Valentina, per prima cosa complimenti per la tua straordinaria carriera e benvenuta su Mondospettacolo, come stai innanzitutto?

Bene, grazie. Il periodo della quarantena è stato molto utile per me, non potendo guardar fuori, è stata l’occasione per guardarmi dentro, ascoltarmi, appassionarmi a nuovi interessi. Soprattutto ho recuperato una nuova dimensione del tempo, degli affetti, della natura che mi è mancata moltissimo.

Partiamo dal presente; come ho scritto nell’introduzione, ti stiamo vedendo su Amazon Prime Video tra le protagoniste del nuovo film di Guido Chiesa: “Cambio tutto”. Come è nata la tua partecipazione al film e come ti sei trovata ad interpretare il ruolo che ti è stato affidato?

Come dovrebbe sempre andare: la direttrice casting mi ha selezionata tra le proposte per quel ruolo, ho fatto un provino col lei e il regista e…è andata! Mi hanno spedito il copione e dopo pochi giorni ero sul set.

Dopo esserti diplomata all’Accademia Teatro Biondo Stabile di Palermo, hai esordito a Teatro per poi passare al cinema e alla televisione. Che ricordo hai dei tuoi esordi a Teatro, il rapporto col pubblico, l’emozione del palcoscenico, ecc.ecc. raccontami un po’.

E’ un ricordo,dici bene. E ho tanto desiderio di farlo ridiventare tra le mie realtà. Il teatro è la mia prima grande casa, piena di corridoi, ragnatele, luci, passaggi segreti. E un rapporto che non finirà mai, è il mio amore, il mio amante, lo sposo, l ‘innamorato, la cotta, la fedeltà, l’adulterio.

Hai lavorato con una delle icone della commedia italiana, sto parlando di Carlo Verdone, come è stato lavorare con Verdone e che cosa ricordi delle tue esperienze cinematografiche con Carlo?

L’ascolto. Questo ricordo ho di Carlo. Sa ascoltare, sa dirigere, sa impreziosire. E io sono da sempre matta dei suoi personaggi. E di lui.

In televisione sei diventata popolare grazie alla miniserie televisiva “Raccontami” interpretando la parte di Italia, come è stata come esperienza il lavorare a fianco di tantissimi nomi dello spettacolo italiano, in una serie di successo vista da milioni di italiani?

E’ stato il mio primo ruolo in una lunga serie televisiva. Quindi: magia, leggerezza, stupore, felicità, gratitudine .

Arriviamo poi alla tua partecipazione alla serie Cult “La mafia uccide solo d’estate”, serie nella quale sei tra le protagoniste, interpretando il ruolo di “Patrizia”. Come ti sei trovata ad interpretare un ruolo così importante, e quanto è stato impegnativo?

Patrizia racchiude alcune delle donne siciliane che ho conosciuto durante la mia infanzia a Palermo. Non è stato impegnativo interpretarla, perchè la sentivo parecchio mia. E’ stato emozionante lavorare ad un progetto che parlasse di mafia, e con un linguaggio particolarissimo, perchè da palermitana è un argomento che sento molto, che tutti noi palermitani sentiamo molto.

 

Dopo la brutta parentesi del Covid (che ha fermato lo spettacolo), ora pian piano si ricomincia, che cosa bolle in pentola? Da dove ripartirai? Ovviamente se lo puoi dire ai lettori di Mondospettacolo.

E si, posso. Sto per tornare sul set. E’ una serie televisiva per Rai 1, si chiama Mina Settembre  e sarà interpretata da Serena Rossi. Lei è una ragazza straordinaria e ancora una volta sono grata e felice. Non è cambiato nulla da quando tanti anni fa ho intrapreso questo percorso, e l’emozione e la gioia sono sempre grandissime.

Valentina D’Agostino, ringraziandoti per essere stata con noi, ti rinnoviamo i complimenti e invitiamo tutto il nostro pubblico a seguirti, guardando e riguardando i tuoi lavori passati, presenti e futuri.

Alessandro Cunsolo

https://www.instagram.com/valentinadagostino12/