Vista mare: in dvd una futuristica storia di emigranti

Che si tratti di dramma o di inverosimile fantascienza, il cinema ha sempre cavalcato l’onda dell’attualità, perché ogni trama può prendere spunto da una situazione sociale e verità contemporanea.

Tramite Vista mare, il regista Andrea Castoldi arriva a tanto, trattando una storia futuristica alla cui base vi è una situazione critica tutta italiana, fatta di crisi economica e invasione degli immigrati, praticamente una sorta di resoconto di ciò che sta vivendo oggigiorno il nostro paese, tra estremi decreti salviniani e inorridite opinioni pubbliche.

La vicenda si svolge nell’Italia del 2020, un futuro non troppo lontano per noi, in una Puglia ormai recintata militarmente, al fine di evitare un sovraffollamento delle zone, e andiamo incontro alla storia di Stilitano (Arturo Di Tullio), uomo appena uscito di galera e desideroso di scappare.

Dopo aver messo mano ad un gruzzolo di soldi nascosto ormai da tempo, l’ex galeotto intende fuggire dal paese, nascondendosi e cercando di superare il confine insieme ad un gruppo di persone, tutti chiusi in un casolare in attesa di coloro che dovrebbero scortarli e portarli verso l’Albania.

L’attesa è lunga e in questo lasso di tempo qualsiasi cosa potrebbe succedere, soprattutto un pericoloso confronto diretto tra i diversi personaggi.

Giocando la carta del genere futuristico, ma senza perdere d’occhio la veritiera situazione sociale del nostro paese, Castoldi con Vista mare realizza un’opera accattivante e molto interessante, mirata a dimostrare le conseguenze dell’animo umano di fronte al concetto di immigrazione, anche quando il punto di vista diventa inverso (qui sono gli italiani gli esiliati a forza).

Ingegno e senso della narrazione accompagnano quest’opera, sostenuta dalla presenza di un gruppo di interpreti in parte, tutti nomi sconosciuti e tutti rappresentanti di una tipologia italiana del caso, le cui tensioni interiori danno animo al contesto descritto dal film di Castoldi.

Un amaro resoconto dell’Italia che sarà è quello mostrato in Vista mare, rivelando come, oltre alla crisi economica, ciò che metterà questo paese in ginocchio sarà soprattutto la crisi umana.

Edito in dvd da CG Entertainment (www.cgentertainment.it), con ricca sezione extra: interviste al regista Castoldi, al casting director Christian Bani, al direttore della fotografia Filippo Arlotta,  agli attori Di Tullio, Alberto Agnoletto, Alessandra Brambilla e Sara Veneziano, più un backstage (sette minuti) e un backstage scena del pugliese (due minuti sulla realizzazione di un particolare momento del film) e, infine, un trailer.

 

 

Mirko Lomuscio