Visto nelle sale cinematografiche italiane a fine Febbraio 2024, approda in blu-ray per Paramount – in collaborazione con Plaion pictures – Bob Marley – One love, diretto sotto la produzione esecutiva di Brad Pitt dal Reinaldo Marcus Green autore dello sportivo Una famiglia vincente – King Richard.

Come il titolo stesso lascia intuire, la biografia in fotogrammi del più famoso musicista reggae della storia: colui che, conosciuto all’anagrafe come Robert Nesta Marley, nacque nel 1945 a Nine Mile, in Giamaica, e morì prematuramente nel 1981, a Miami.

Colui che, in questo caso in possesso dei connotati di Kingsley Ben-Adir, scopriamo essere stato un personaggio profondamente umile nonostante il grandissimo successo raggiunto.

Un personaggio che si definisce rasta e non superstar e che, convinto che il reggae sia la musica della gente, dopo un attentato nei suoi confronti vediamo trasferirsi nel 1976 a Londra; dove trova anche il tempo per un fugace passaggio presso un concerto della punk band inglese dei Clash.

La Londra che, come anche Parigi, rientra tra le scenografie di Bob Marley – One love, il cui protagonista si rivela sempre intento a dedicare i propri pezzi al tema della lotta contro l’oppressione politica e razziale e all’invito all’unificazione dei popoli di colore come unico modo per raggiungere la libertà e l’uguaglianza.

Man mano che seguiamo il suo rapporto non sempre sereno con la compagna Rita, ovvero Lashana Lynch, e che non mancano accese discussioni riguardanti la scelta della copertina dello storico album Exodus.

Il resto, con incluso qualche fugace flashback comprendente anche l’esecuzione in giovanissima età di Simmer down, lo fa ovviamente la ricca colonna sonora di hit del caro vecchio Bob, da Everything’s gonna be alrighta Redemption song, passando per Get up, stand up, l’immancabile No woman, no cry, e, chiaramente, One love.

Al fianco di successi appartenenti ad altre band, tra la You should be dancingdei Bee Gees e la One love dei sopra menzionati Clash… al servizio di un veloce ed essenziale biopic musicale che, caratterizzato da una struttura narrativa non classica, è in questo caso accompagnato da diversi contenuti speciali, a cominciare da sette minuti incentrati sulla maniera in cui Kingsley Ben-Adir si è calato nei panni di Bob Marley e da altrettanti di making of.

Otto scene tagliate ed estese, quasi dieci minuti riguardanti il cast, otto relativi alle location e circa dieci sulla band del film completano il disco in alta definizione, racchiuso in custodia amaray inserita in slipcase cartonato.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Plugin WordPress Cookie di Real Cookie Banner
Verified by MonsterInsights